Mano robotica comandata

La realizzazione di una mano robotica comandata da un utente o tramite un sito web è un progetto nato tra i banchi di  scuola che, attraverso opportune modifiche ed aggiustamenti, può avere risvolti in varie applicazioni, come ad esempio nel campo medicale.

Il progetto è stato realizzato da Giorgio Agosta, un giovane studente dell’Istituto Tecnico Tecnologico Statale Leonardo Da Vinci di Viterbo come prova finale da presentare alla commissione d’esame di Maturità.

Vediamo insieme di cosa si tratta: è la realizzazione di una mano robotica che, attraverso l’applicazione della scheda Arduino e di altri componenti, riproduce i movimenti di una mano “naturale” utilizzando un determinato codice.

La mano è stata progettata e realizzata presso il FabLab di Viterbo: il palmo, le dita e l’avambraccio, stampati in 3D, sono curati nei minimi particolari, riproducendo fedelmente l’aspetto “umano”, per permettere così buona parte dei movimenti naturali.

Mano_assemblata

A garantire il movimento, ci pensa Arduino, insieme ad altri componenti come servomotori e sensori di flessione applicati ad uno speciale guanto che andrà ad aderire sulla mano.
Inoltre per rendere tutto più “automatico”, è previsto l’utilizzo di una pagina web che permette di comandare la mano robotica, facendogli eseguire determinati movimenti.

Tante sono le possibili applicazioni. Per esempio, la mano robotica potrebbe essere utilizzata da chi ha subito un’amputazione dell’arto se, con opportune modifiche, venissero sostituiti i sensori di flessione con dei sensori emg (elettromiografici). La “protesi” inserita nel braccio, permetterebbe di muovere la mano stampata tramite contrazioni muscolari.

Scritto da admin / Scritto il 21 Lug
  • BIC Lazio, FabLab Lazio, fablabviterbo, Gratuito, progetti, prototipazione, Stampa 3D
  • Commenti 0

    Lascia un commento